header lattiero caseario farm-inn

OBIETTIVI

Effettuare una serie di analisi con frequenze e modalità prestabilite dal piano sperimentale per avere dati utili a perseguire gli obiettivi prefissati.

PARTNER

CNR ISPA (responsabile) e tutti i partner

 

SCOPRI LA NOSTRA RICERCA SCOPRI LA NOSTRA RICERCA

Task 5.1 Caratterizzazione dei componenti della dieta delle bovine

Campionare e analizzare settimanalmente dal punto di vista chimico e nutrizionale le materie prime e i mangimi (foraggi e insilati) utilizzati nelle prove sperimentali.

Partner

CNR ISPA (task leader), UNIMI

Task 5.2 Genotipizzazione delle bovine per verificare le varianti genetiche della caseina

Effettuare un primo screening delle varianti della b-caseina di tutti gli animali in sperimentazione utilizzando due approcci: l’analisi del latte mediante tecnica iso-electrofocusing e analisi del DNA ottenuto da campioni di sangue. Inoltre di ogni bovino in sperimentazione verranno analizzate anche le altre varianti della caseina che sono note per influenzare l’attitudine tecnologica del latte, per la selezione dei bovini per la produzione di formaggi da utilizzare in altri WP.

Partner

CNR IBBA

Task 5.3 Analisi metabolica e immunologica del sangue dei bovini

Valutare lo stato di salute dei bovini e indagare i cambiamenti metabolici durante le prove in vivo. L’analisi metabolica e immunologica dei campioni di sangue riguarda i bovini sottoposti agli studi in vivo descritti nei task 3.2, 3.5 e 4.4.

Partner

UCSC (task leader), CNR ISPAAM

Task 5.4 Caratterizzazione del rumine ed ecologia microbica

Valutare nei bovini se l'impiego nell’alimentazione di nuovi additivi che assorbono le micotossine ha un impatto sul microbioma ruminale.

Partner

CNR IBBA (task leader), UCSC, CNR ISPA

Task 5.5 Caratterizzazione delle feci ed ecologia microbica

Valutare l'influenza dei nuovi additivi alimentari sui bovini attraverso l’analisi delle comunità batteriche presenti nelle feci.

Partner

CNR IBBA (task leader), UCSC, CNR ISPA

Task 5.6 Composizione del latte, contenuto di micotossine e spore batteriche, microbioma e proprietà tecnologiche

Determinare, attraverso specifiche analisi, la composizione del latte dal punto di vista qualitativo, nutrizionale, il contenuto di aflatossine e le proprietà tecnologiche (es. tempo di coagulazione, tempo di rassodamento della cagliata e fermezza della cagliata) e la resa in formaggio. Saranno condotte analisi microbiologiche e di metagenomica.

Partner

CNR ISPA (task leader), CNR IBBA, CNR ISMAC, UNIPR, UNIPD

Task 5.7 Composizione e vitalità della popolazione microbica del siero di latte

Valutare l’influenza dell’impiego di nuovi additivi alimentari nella razione delle bovine da latte sul siero di latte del formaggio grana studiando la biodiversità e l'attività acidificante dei batteri lattici presenti nel siero.

Partner

UNIMI (task leader), CNR ISPA

Task 5.8 Composizione del formaggio, contenuto di micotossine e spore di clostridi, microbioma

Valutare l'influenza dell'integrazione alimentare con nuovi additivi sul microbioma del formaggio. Dal 7° al 14° giorno e dal 21° al 28° giorno i campioni di latte saranno raccolti separatamente per ognuno dei tre gruppi di bovini e trasformati in formaggio grana e mozzarella. La mozzarella verrà campionata e analizzata dopo una settimana, mentre il formaggio grana sarà campionato e analizzato durante la stagionatura.

Partner

UNIMI (task leader), CNR ISPA, CNR IBBA, CNR ISMAC, CNR ISPAAM

Task 5.9 Profilo peptidico del digerito di latte e formaggio

Studiare il profilo peptidico del digerito utilizzando due protocolli SGID statici in vitro diversi, che includeranno l'adozione di diversi parametri di digestione di campioni di latte e formaggio per imitare le condizioni fisiologiche dell'adulto e del neonato. I protocolli hanno ottenuto il consenso della comunità scientifica e sono stati proposti come metodi standard da applicare per gli studi di digestione degli alimenti in vitro. Particolare attenzione sarà prestata alla presenza di BCM a seguito della digestione di latte e formaggio.

Partner

UNIMI (task leader), CNR ISPA, CNR ISPAAM

Task 5.10 Analisi sensoriale del formaggio

Alla fine del periodo di stagionatura, i formaggi saranno sottoposti all'analisi sensoriale secondo la norma ISO 4120:1983

Partner

CNR ISPA

Per l'impresa

La Risonanza Magnetica Nucleare nell’analisi di prodotti lattiero-caseari

Ager - avatar Ager Per l'impresa 24 Set 2019

La Risonanza Magnetica Nucleare (NMR) è una tecnica spettroscopica con un vastissimo campo di applicazioni in diverse discipline come la chimica, la... leggi

Per il consumatore

Nuovi studi per la valutazione della potenziale bioattività di latte…

FARM-INN - avatar FARM-INN Per il consumatore 07 Ago 2019

La selezione genetica è la leva più potente per migliorare la qualità del latte vaccino, ed è perlopiù utilizzata per incrementare le... leggi

Per l’ambiente

Soluzioni e nuove tecnologie per incrementare la produzione e ridurre…

FARM-INN - avatar FARM-INN Per l'ambiente 18 Lug 2019

La richiesta dei consumatori di acquistare prodotti di origine animale con valori nutrizionali elevati si accompagna sempre più spesso anche alla necessità... leggi

logo lattiero caseari

Ager - Agroalimentare e ricerca,
è un progetto di ricerca agroalimentare promosso e sostenuto da un gruppo di Fondazioni di origine bancaria.

AGER
Presso Fondazione Cariplo
Via Manin n. 23 - Milano
cf 00774480156

Presso Fondazione Cariplo
Via Manin n. 23 - Milano
cf 00774480156

Sito Progetto Ager
http://www.progettoager.it/

Progetto Ager

Valentina Cairo
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Tel +39 02 6239214

Riccardo Loberti
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.