header lattiero caseario farm-inn
CNR Consiglio Nazionale delle Ricerche

C.N.R.
CONSIGLIO NAZIONALE DELLE RICERCHE

Capofila del progetto FARM-INN


Chi siamo

Il Consiglio Nazionale delle Ricerche (Cnr) è la più grande struttura pubblica di ricerca in Italia per effettuare ricerche, promuovere lʼinternazionalizzazione del sistema di ricerca nazionale, lʼinnovazione e la competitività del sistema industriale nazionale, fornendo tecnologie e soluzioni ai bisogni emergenti nel settore pubblico e privato.

Per il Cnr collaborano alle ricerche di FARM INN 4 Istituti e il Dipartimento di Scienze Bio-Agroalimentari:
All’Istituto di Scienze delle Produzioni Alimentari (ISPA) ci occupiamo di ricerca e trasferimento tecnologico alle imprese per migliorare qualità e sicurezza dei prodotti agroalimentari.
Presso l’Istituto per il Sistema Produzione Animale in Ambiente Mediterraneo (ISPAAM) utilizziamo un approccio di tipo molecolare, biochimico e biotecnologico su prodotti di interesse agroalimentare, applicando le più recenti tecnologie automatizzate per l’analisi di spettrometria di massa.
All’Istituto di Biologia e Biotecnologia Agraria (IBBA) di Lodi studiamo i geni per determinare le caratteristiche funzionali di animali, piante e microrganismi d'interesse agrario, valorizzando risorse genetiche e biodiversità con metodi di valutazione fenotipica e di biotecnologie avanzate.
Presso l'Istituto per lo Studio delle Macromolecole (ISMAC) facciamo ricerche sulle macromolecole naturali e di sintesi studiandone la caratterizzazione strutturale, le proprietà e le diverse applicazioni nei settori tessuti avanzati, optoelettronica, agroalimentare e scienza della vita.
Al Dipartimento di Scienze Bio-Agroalimentari (DiSBA) ci occupiamo di ricerca, innovazione e formazione in agricoltura e scienze dell’alimentazione per sviluppare e valorizzare un sistema agroalimentare che possa far fronte alle grandi sfide globali attraverso un uso sostenibile delle risorse naturali.

La nostra esperienza a servizio di FARM-INN

All’ISPA di Bari sviluppiamo metodologie innovative per determinare le micotossine e per decontaminare e detossificare le derrate alimentari, mentre nella sede di Milano studiamo i diversi microrganismi (utili, che influiscono sulla conservabilità e patogeni) coinvolti nelle produzioni alimentari, oltre al profilo di composti volatili di alimenti e bevande fermentate e alla composizione della frazione lipidica.

All’ISPAAM abbiamo una decennale esperienza nel campo della ricerca sul latte, in particolare bovino e bufalino, mediante analisi di spettrometria di massa, studiando inoltre le modificazioni delle proteine dovute ai trattamenti termici di sterilizzazione/conservazione e per la preparazione di prodotti in polvere. Abbiamo messo a punto metodi analitici per la tracciabilità del latte in relazione alla sua qualità e presenza di latte di diverse specie animali e studiamo gli effetti dei contaminanti ambientali sugli animali.

Presso l’IBBA ci occupiamo delle risorse genetiche animali, di genomica e bioinformatica. I laboratori sono dotati di strumentazione per il sequenziamento di interi genomi e conseguente elaborazione dei dati.

All’ISMAC vantiamo consolidata esperienza nell’applicazione della tecnica NMR (Risonanza Magnetica Nucleare) che, combinata con la chemiometria, consente di determinare nei prodotti agroalimentari qualità, autenticità, origine geografica, invecchiamento, frodi e macromolecole bioattive in campo nutraceutico. Al DiSBA coordiniamo dal punto di vista gestionale e di comunicazione i numerosi progetti a che coinvolgono i diversi Istituti del CNR.

Il coinvolgimento nella ricerca

Come ISPA siamo project leader di FARM INN. Valutiamo l’efficacia in vitro/in vivo di nuovi additivi di mangimi per ridurre la contaminazione da micotossine e batteri patogeni. Effettuiamo analisi per rilevare micotossine e loro metaboliti in mangimi e campioni biologici (latte e derivati, liquido ruminale, ecc.).
Analizziamo la componente lipidica e proteica in latti e formaggi, il metaboloma volatile di formaggi, i liquidi biologici. Infine ci occupiamo dell’analisi sensoriale dei formaggi. All’ISPAAM valutiamo l’influenza delle varianti A1 e A2 della beta-caseina su latte e formaggio analizzando la componente peptidica (WP3, WP5). Collaboriamo allo studio dello stato fisiologico degli animali alimentati con mangimi addizionati con preparati per la decontaminazione da funghi e batteri (WP4 e WP5), effettuando analisi sulla componente proteica del plasma.

Come IBBA collaboriamo trasversalmente alle diverse ricerche previste nel progetto (WP2, WP3, WP4, WP5) e siamo responsabili del WP6. All’ISMAC analizziamo i metaboliti presenti nei campioni di latte, mozzarella e grana ottenuti da bovine alimentate con dieta arricchita con integratori che assorbono le micotossine e riducono i clostridi. Analizziamo inoltre il latte bovino che contiene le varianti A1 e A2 della beta-caseina (WP3, WP4, WP5). Come DiSBA ci occupiamo del coordinamento del progetto, degli aspetti amministrativi, della comunicazione e trasferimento tecnologico dei risultati alle imprese.

I team

CNR ISPA

Milena Brasca

Milena Brasca

Ricercatrice (ISPA-Milano)

Sono responsabile scientifica del progetto FARM INN e coordino i gruppi di ricerca nelle attività previste dalle due sperimentazioni.

Stefano Morandi

Stefano Morandi

Ricercatore (ISPA-Milano), specializzato in microbiologia degli alimenti

Sono referente scientifico del progetto per CNR ISPA - Milano. Mi occupo delle analisi di microbiologia dei campioni di latte, siero-innesto, formaggio e feci utilizzando metodiche di microbiologia classica e biologia molecolare.

Giovanna Battelli

Giovanna Battelli

Ricercatrice (ISPA-Milano), specializzata nella frazione lipidica e/o aromatica di alimenti e bevande fermentate

Analizzo la componente in acidi grassi del latte, la lipolisi dei formaggi e il metaboloma volatile di formaggi, liquido ruminale e feci mediante tecniche gascromatografiche. Mi occupo inoltre dell’analisi sensoriale dei formaggi.

Clara Albano

Clara Albano

Tecnico (ISPA-Milano)

Sono di supporto al laboratorio di microbiologia e di gascromatografia sia per le analisi, sia per la valutazione dei risultati ottenuti.

Giuseppina Avantaggiato

Giuseppina Avantaggiato

Ricercatore (ISPA-Bari)

Sono referente scientifico delle ricerche svolte al CNR ISPA-Bari e responsabile del WP4 finalizzato a sviluppare e valutare in vitro/in vivo (vacche da latte) l’efficacia di nuovi additivi di mangimi per ridurre la contaminazione da micotossine e batteri patogeni.

Donato Greco

Donato Greco

Assegnista di ricerca post-doc (ISPA-Bari)

Mi occupo delle analisi di micotossine e metaboliti in mangimi e campioni biologici (latte e derivati, sangue, liquido ruminale e feci) ottenuti da animali alimentati con mangimi contaminati e trattati con additivi per la riduzione della contaminazione da micotossine.

Vito D’Ascanio

Vito D’Ascanio

Studente, Ph.D. in Chimica (ISPA-Bari)

Mi occupo dello sviluppo e della caratterizzazione chimico-fisica di nuovi additivi di mangimi per la riduzione della contaminazione da micotossine, nonché della valutazione di efficacia a ridurne la biodisponibilità mediante prove di digestione ruminale.

Linda Monaci

Linda Monaci

Ricercatrice, specializzata in analisi della componente peptidica, proteica e allergenica in alimenti (ISPA-Bari)

Mi occupo di analizzare e caratterizzare la componente proteica in latti addizionati con sequestranti di micotossine, monitorando eventuali modifiche del profilo peptidico e proteico con focus sulla frazione allergenica

Tiziana Silvetti

Tiziana Silvetti

Ricercatrice (ISPA-Milano)

Sono coinvolta nelle analisi microbiologiche e di biologia molecolare dei campioni oggetto della sperimentazione e nelle attività di dissemination and technology transfer.

Laura Quintieri

Laura Quintieri

Ricercatrice ISPA-Bari

Studio l’effetto degli additivi nei mangimi per decontaminarli dai batteri.

CNR ISPAAM

Andrea Scaloni

Andrea Scaloni

Direttore del laboratorio di proteomica e spettrometria di massa dell’ISPAAM – CNR

Sono referente scientifico per ISPAAM, coordino le ricerche sulle componenti proteica e peptidica di latte e formaggi e sul plasma degli animali in sperimentazione. Collaboro alla valutazione dei dati scientifici ottenuti.

Anna Maria Salzano

Anna Maria Salzano

Ricercatrice

Mi occupo delle analisi del latte e dei formaggi per la caratterizzazione della componente peptidica.

Chiara D’Ambrosio

Chiara D’Ambrosio

Ricercatrice

Mi occupo delle analisi proteomiche del plasma degli animali alimentati con i mangimi addizionati con i preparati oggetto della sperimentazione.

Giovanni Renzone

Giovanni Renzone

Ricercatore

Mi occupo delle analisi proteomiche del plasma degli animali alimentati con i mangimi addizionati con i preparati oggetto della sperimentazione.

Simona Arena

Simona Arena

Ricercatrice

Mi occupo delle analisi di spettrometria di massa per lo studio della frazione peptidica del latte e dei formaggi.

Simonetta Caira

Simonetta Caira

Ricercatrice nel settore AGR/015, Scienze e tecnologie alimentari

Mi occupo delle analisi del latte e dei formaggi attraverso metodiche di spettrometria di massa.

CNR IBBA

Bianca Castiglioni

Bianca Castiglioni

Primo Ricercatore

Sono referente scientifico per IBBA-CNR. Collaboro alla definizione delle SOP per la raccolta e l'analisi dei campioni, agli studi metagenomici e alla diffusione dei risultati.

Paola Cremonesi

Paola Cremonesi

Ricercatore

Sono responsabile dello studio del microbiota di latte, rumine e formaggio mediante un approccio metagenomico e dello studio del microbiota intestinale murino.

Stefania Chessa

Stefania Chessa

Ricercatore

Mi occupo della caratterizzazione genetica del cluster caseinico sia mediante la tecnica dell’isoelettrofocalizzazione, sia mediante metodi molecolari di analisi del DNA.

Filippo Biscarini

Filippo Biscarini

Primo Ricercatore

Mi occupo della gestione, analisi e modellizzazione dei dati.

Alessandra Stella

Alessandra Stella

Ricercatore

Mi occupo della definizione delle SOP per l'archiviazione, l'analisi e la gestione dei dati. Sono coinvolta nella gestione, analisi e modellazione dei dati.

Marcello Del Corvo

Marcello Del Corvo

Assegnista CNR

Collaboro alla creazione e management del database del progetto FARM-INN e allo sviluppo di pipeline di analisi dei dati raccolti su salute e benessere degli animali, produzione del latte ed efficienza di trasformazione in formaggio (mozzarella e Grana Padano DOP).

CNR ISMAC

Roberto Consonni

Roberto Consonni

Primo Ricercatore – Chimico

Sono referente scientifico per ISMAC-CNR. Mi occupo dell’acquisizione e dell’analisi di spettri NMR multidimensionali, omo ed eterocorrelati di campioni di latte, mozzarella e grana. Collaboro nella disseminazione e divulgazione dei risultati.

Laura Ruth Cagliani

Laura Ruth Cagliani

Ricercatrice - Tecnologa Alimentare

Mi occupo della preparazione dei campioni e della processazione dei dati NMR per la successiva analisi chemiometrica. Collaboro nella disseminazione e divulgazione dei risultati.

Paola Scano

Paola Scano

Ricercatrice associata – Biologa

Mi occupo dell’applicazione di protocolli di analisi statistica multivariata ai dati NMR derivanti dall’analisi di campioni di latte, mozzarella e grana. Collaboro nella disseminazione e divulgazione dei risultati.

 

CNR DISBA

Alessandro Guercio

Alessandro Guercio

Tecnologo

Mi occupo degli aspetti amministrativi, coordinando in particolare le attività dei partner afferenti il CNR.

Federica Tenaglia

Federica Tenaglia

Sono referente per le attività di comunicazione e disseminazione e collaboro con il responsabile scientifico per la gestione e realizzazione del piano di comunicazione del progetto.

 

 

Per l'impresa

La Risonanza Magnetica Nucleare nell’analisi di prodotti lattiero-caseari

Ager - avatar Ager Per l'impresa 24 Set 2019

La Risonanza Magnetica Nucleare (NMR) è una tecnica spettroscopica con un vastissimo campo di applicazioni in diverse discipline come la chimica, la... leggi

Per il consumatore

Nuovi studi per la valutazione della potenziale bioattività di latte…

FARM-INN - avatar FARM-INN Per il consumatore 07 Ago 2019

La selezione genetica è la leva più potente per migliorare la qualità del latte vaccino, ed è perlopiù utilizzata per incrementare le... leggi

Per l’ambiente

Soluzioni e nuove tecnologie per incrementare la produzione e ridurre…

FARM-INN - avatar FARM-INN Per l'ambiente 18 Lug 2019

La richiesta dei consumatori di acquistare prodotti di origine animale con valori nutrizionali elevati si accompagna sempre più spesso anche alla necessità... leggi

logo lattiero caseari

Ager - Agroalimentare e ricerca,
è un progetto di ricerca agroalimentare promosso e sostenuto da un gruppo di Fondazioni di origine bancaria.

AGER
Presso Fondazione Cariplo
Via Manin n. 23 - Milano
cf 00774480156

Presso Fondazione Cariplo
Via Manin n. 23 - Milano
cf 00774480156

Sito Progetto Ager
http://www.progettoager.it/

Progetto Ager

Valentina Cairo
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Tel +39 02 6239214

Riccardo Loberti
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.